Last cab to Darwin

View previous topic View next topic Go down

Last cab to Darwin

Post by Admin on Mon Apr 25, 2016 9:00 pm



Forse non a caso è stata scelta Darwin come meta dell'ultimo viaggio di Rex dall'autore dell'omonima pièce teatrale, qui anche sceneggiatore.
Il tema del film è infatti molto scottante e quanto mai attuale. Eutanasia proposta come soluzione contro la sofferenza, eugenetica nascosta dietro il volto raggiante di fede nella sua missione di una dottoressa che dichiara di voler aiutare chi soffre a compiere il gesto estremo, solerte dispensatrice di morte che alla falce ha sostituito una più moderna apparecchiatura tecnologica di sua invenzione. Grottesca caricatura la sua di coloro che oggi sempre più numerosi vendono la morte a chi è stanco di vivere, ai miserabili e ai malati, agli ultimi di una società che vuole disfarsi dei più deboli eliminando poco a poco lo stato sociale.

Rex è vecchio e malato, la vita con lui è stata spietata come lo è con chiunque cui sceglie di affidare poche carte da giocare. Non si è mai sposato, ha un lavoro umile e pochi amici con cui trascorrere il tempo libero raccontando ed ascoltando le stesse storie, una vicina aborigena, 'scomoda' come amica ma cordiale e generosa. Nonostante rappresenti gli avanzi riservati al miserabile, tutto ciò assumerà un significato nuovo dopo un lungo viaggio con compagni inaspettati, miserabili come lui ma vitali e non rassegnati. La fredda dottoressa e la sua semplice macchina di morte gli parranno quali sono, strumenti vuoti di quel conforto che scopre necessario per affrontare gli ultimi giorni.
avatar
Admin
Admin

Posts : 14
Join date : 2016-04-21

View user profile http://starlights.forumotion.eu

Back to top Go down

View previous topic View next topic Back to top

- Similar topics

 
Permissions in this forum:
You cannot reply to topics in this forum